Site icon

Valpolicella Superiore, storia e prezzi

Valpolicella Superiore

Valpolicella Superiore, storia e prezzi

16 Recensioni analizzate.
1
Zenato Valpolicella Ripasso Superiore Ripassa 2018
2
Valpolicella Ripasso Classico Superiore DOC box da 6 bottiglie Tommasi 2018 6 bottiglie da 0,75 ℓ
3
SPERI VALPOLICELLA RIPASSO CLASSICO SUPERIORE 2020 DOC 75 CL
4
ALBINO ARMANI - Valpolicella Experience - Pack 6 Bottiglie, 2x Amarone della Valpolicella Classico DOCG, 2x Valpolicella Ripasso Classico Superiore DOC, 2x Valpolicella Classico Superiore DOC"Egle"
5
Valpolicella Superiore DOC Allegrini 2020 0,75 ℓ
6
Valpolicella Ripasso Superiore DOC, Sartori - 750 ml
7
Valpolicella Ripasso Superiore DOC Monti Garbi Tenuta Sant'Antonio 2019 0,75 ℓ
8
Valpolicella Ripasso Classico Superiore DOC Regolo Sartori 2020 0,75 ℓ
9
Valpolicella DOC Ripasso Custodia 6 x 0,75 lt
10
Valpolicella D.O.C. Superiore Radole, 750ml - Casa Vinicola Sartori

Valpolicella Superiore: il fiore all’occhiello dei vini veneti

Se sei un appassionato di vini, sicuramente conosci la Valpolicella Superiore, uno dei vini rossi più famosi e pregiati della regione veneta. Ma cosa rende questo vino così speciale e apprezzato in tutto il mondo?

Innanzitutto, la Valpolicella Superiore è prodotta nella zona collinare della Valpolicella, a nord di Verona. Qui, il clima fresco e ventilato, i terreni calcarei e le coltivazioni a terrazze creano le condizioni ideali per la produzione di uve di alta qualità.

Le uve utilizzate per produrre la Valpolicella Superiore sono principalmente tre: Corvina, Rondinella e Molinara. La Corvina è la principale uva utilizzata e dona al vino il suo caratteristico aroma di ciliegia e un leggero retrogusto di mandorla. La Rondinella, invece, conferisce al vino una maggiore struttura e un sapore più deciso, mentre la Molinara, utilizzata in minor quantità, dona al vino un’acidità equilibrata.

Ma il vero segreto del successo della Valpolicella Superiore è il metodo di produzione. Dopo la raccolta, le uve vengono fatte appassire per alcune settimane, perdendo circa il 40% del loro peso originale. Questo processo, noto come appassimento, consente di concentrare gli zuccheri e gli aromi delle uve, dando al vino una maggiore complessità e profondità. Successivamente, le uve vengono pigiate e il mosto viene fatto fermentare a temperatura controllata per circa due settimane. Infine, il vino viene fatto maturare in botti di rovere per almeno un anno, acquisendo così ulteriore struttura e morbidezza.

Il risultato è un vino di colore rosso rubino intenso, dal profumo intenso e complesso che ricorda la frutta rossa, le spezie e il cacao. In bocca, la Valpolicella Superiore è morbida, rotonda e vellutata, con un equilibrio perfetto tra dolcezza e acidità e un lungo finale persistente.

La Valpolicella Superiore si abbina perfettamente a piatti di carne rossa, arrosti e formaggi stagionati, ma può anche essere gustata da sola, magari in compagnia di amici durante una serata speciale.

In conclusione, se sei alla ricerca di un vino rosso di alta qualità, la Valpolicella Superiore è sicuramente una scelta vincente. Con la sua complessità aromatica, la sua morbidezza e il suo equilibrio perfetto, questo vino rappresenta il fiore all’occhiello dei vini veneti e una vera e propria esperienza sensoriale. Provare per credere!

Proposte alternative e altri vini

Se sei un appassionato di vini rossi, saprai che esiste una vasta gamma di opzioni tra cui scegliere. Tuttavia, se stai cercando dei vini di alta qualità per le tue cene speciali o per i momenti di relax, ecco quattro vini rossi che sicuramente ti lasceranno soddisfatto.

1. Barolo: Questo vino prodotto in Piemonte è considerato uno dei migliori vini rossi al mondo. Il Barolo è un vino molto elegante e strutturato, con un sapore complesso che ricorda la frutta scura, il cioccolato e le spezie. Questo vino si abbina perfettamente alle carni rosse, ai formaggi stagionati e ai piatti robusti.

2. Chianti Classico: Prodotto in Toscana, il Chianti Classico è un vino dal sapore fresco e fruttato con note di ciliegia e amarena. Questo vino è perfetto per accompagnare le pasta al sugo, la carne alla griglia e i piatti a base di funghi.

3. Valpolicella Superiore: Questo vino prodotto nella zona collinare della Valpolicella, a nord di Verona, è caratterizzato da un aroma di ciliegia e un leggero retrogusto di mandorla. La Valpolicella Superiore è morbida, rotonda e vellutata, con un equilibrio perfetto tra dolcezza e acidità. Questo vino si abbina perfettamente a piatti di carne rossa, arrosti e formaggi stagionati.

4. Rioja: Prodotto nella regione spagnola della Rioja, questo vino è caratterizzato da un sapore fruttato e speziato con note di vaniglia e cioccolato. Il Rioja si abbina perfettamente a piatti a base di carne e di pesce, ma può anche essere gustato da solo come aperitivo.

In conclusione, questi quattro vini rossi rappresentano alcune delle migliori opzioni per gli appassionati di vini. Ogni vino ha le sue caratteristiche distintive e si abbina perfettamente a diversi piatti. Scegli il tuo preferito e goditi un’esperienza sensoriale unica.

Valpolicella Superiore: abbinamenti e consigli

Il Valpolicella Superiore è un vino rosso intenso e complesso che si abbina perfettamente a una vasta gamma di piatti, dalla carne rossa ai formaggi stagionati. Ecco alcuni suggerimenti per un abbinamento perfetto.

Per le carni rosse, il Valpolicella Superiore si abbina perfettamente a piatti come filetto alla Wellington, arrosti di manzo o di maiale e brasati. Questi piatti richiedono un vino rosso strutturato e complesso come il Valpolicella Superiore per bilanciare i sapori intensi della carne.

Per i piatti a base di funghi e tartufi, il Valpolicella Superiore è la scelta ideale. Questo vino si abbina perfettamente alle note terrose e boschive dei funghi e del tartufo, creando un abbinamento perfetto sia per i primi piatti che per i secondi.

Per i formaggi stagionati, il Valpolicella Superiore è una scelta vincente. I sapori intensi e complessi dei formaggi stagionati richiedono un vino robusto e strutturato per bilanciare la loro intensità. Il Valpolicella Superiore è in grado di fare proprio questo e crea un abbinamento perfetto per formaggi come il Parmigiano Reggiano, il Pecorino o il Gorgonzola.

Infine, il Valpolicella Superiore può essere gustato da solo come vino da meditazione o come aperitivo. Il suo sapore morbido e rotondo lo rende perfetto per sorseggiarlo lentamente e apprezzarne la complessità.

In generale, il Valpolicella Superiore è un vino rosso versatile e complesso che si abbina perfettamente a una vasta gamma di piatti. Scegli la tua combinazione preferita e goditi un’esperienza culinaria unica.

Exit mobile version